Ruanda, l’ultimo (?) genocidio

7 aprile, 2019|Archivio|

La corrente del fiume Kagera trascinava migliaia di corpi. Mucchi di cadaveri  davanti alle chiese e sulle piazze polverose dei villaggi. Membra fatte a pezzi, di donne, vecchi, bambini. In altri luoghi, i resti erano soltanto resti, ossa e muscoli dilaniati da granate esplose dentro improvvisati campi di sterminio. La macchina di morte più efficace [...]