Anche a Parigi meno tasse non vuol dire meno debito

5 maggio, 2019|FRANCIA|

Si potrebbe titolare “L’eterna guerra fra tasse e spesa pubblica”, psicodramma politico ad ogni latitudine. Non fa eccezione la Francia di Emmanuel Macron, se si studia l’esito del grande dibattito nazionale avviato per dare risposte alla crisi/rivolta dei gilet gialli. Sarebbe riduttivo dire che la montagna abbia partorito un topolino, dato che alla consultazione ha partecipato [...]

La Francia e lo scontro con l’Italia

8 febbraio, 2019|FRANCIA|

È assurdo mettere a rischio la vastissima rete di rapporti economici, culturali, militari e umani a colpi di malintesi e insinuazioni: soprattutto guardando alla Germania. In diplomazia, il richiamo del proprio ambasciatore è un forte segnale di tensione, di disagio per un torto subito, di incomprensioni. Di solito, non succede fra Paesi con una lunga [...]

Superare i punti di attrito nei rapporti con la Francia

28 gennaio, 2019|FRANCIA|

È complicato ragionare quando le polemiche fra Italia e Francia e i riflessi condizionati spingono molti a sentirsi come Materazzi contro Zidane alla finale del Mondiale. Ma è urgente superare mezze bugie (e puerili abbagli), per riscoprire la realtà di rapporti politici, economici, culturali e umani che sarebbe meglio difendere nell’interesse di tutti e del [...]

Bergamo, 14 Gennaio 2019, L’Italia verso le elezioni europee

22 gennaio, 2019|EVENTI|

Serata bergamasca per parlare di attualità e de "Il Boss immortale", presentato presso la sede locale del Rotary Club alla presenza di un pubblico attento e partecipe. La sintesi del libro è stata affidata al dott. Paolo Moretti che ne ha messo in evidenza alcuni aspetti centrali: l'ambientazione napoletana e l'intreccio tra massoneria alchimia e [...]

Chirac, Macron e quella Francia sempre immobile

7 gennaio, 2019|FRANCIA|

L’anno nuovo della Francia comincia come il vecchio. La differenza è che i gilets jaunes sono meno numerosi e più violenti. Le concessioni del presidente Macron non sono servite né a calmare la piazza né a far risalire il consenso, ma hanno appesantito il deficit pubblico e spento ambiziosi programmi di riforme. Così la politica del gambero scontenta anche la Francia che [...]

L’Eliseo assediato

8 dicembre, 2018|FRANCIA|

Poliziotti in assetto antisommossa. La capitale bloccata. Luci natalizie mestamente accese su avenue deserte e vetrine protette e sbarrate, grandi magazzini semivuoti. E’ lo scenario pre insurrezionale che si prospetta stamane a Parigi per il quarto sabato di protesta dei gilets jaunes. A nulla sembrano servite le concessioni del governo, l’annullamento delle misure fiscali sui [...]

La rivoluzione francese e il Quarto stato

7 dicembre, 2018|FRANCIA, Senza categoria|

Di proclami  come questo, diffusi in rete con decine di migliaia di like, sono autori alcuni dei gilet gialli più capaci di mobilitare e organizzare la protesta, anche se il movimento non vuole nè leader nè portavoce. L’analisi di molti profili su facebook e di quanto scrivono alcuni fa emergere un universo sociale e politico [...]

I nuovi sanculotti chiedono la testa di Macron

2 dicembre, 2018|FRANCIA|

Qualcuno parlerà di nuovo Sessantotto francese, per questo rituale della « révolution » che da tre sabati va in scena a Parigi con barricate e scontri con la polizia e profanazione di luoghi sacri come l’Arco di Trionfo, che si allarga agli studenti e s’infiamma con la guerriglia urbana di gruppi di facinorosi. Forse è più appropriata [...]

La rabbia gialla e i salotti verdi: così in Francia si scava un solco

21 novembre, 2018|FRANCIA|

Le Monde cita la Bibbia per evocare la punizione dell'Egitto e rilanciare l'allarme sulle conseguenze dei cambiamenti climatici: catastrofi in serie, la metà della popolazione mondiale minacciata, una contabilità di 467 forme diverse di danni alla salute, all'economia, all'ambiente. Come spiegare la durissima, a tratti violenta, mobilitazione dei "gilet gialli" nel Paese che al capezzale [...]

I guai della Francia

4 ottobre, 2018|POLITICA INTERNA|

Quel “facciamo come la Francia”, lanciato da Luigi Di Maio per difendere la manovra del governo e lo sforamento del deficit, è stato ritenuto improponibile per le dimensioni del nostro debito, il secondo della zona euro, dopo la Grecia. La polemica sull’azzardo delle intenzioni non ha però favorito una riflessione più approfondita sull’effettivo stato [...]