La memoria azzerata

6 giugno, 2019|INTERNAZIONALE|

Settanta anni fa lo sbarco in Normandia. Decine di migliaia di americani, inglesi, canadesi persero la loro vita per liberare l’Europa dalla barbarie nazista. La Gran Bretagna di Churchill fu in prima linea. Non accettò la pace isolazionista che Hitler gli offriva, resistette per quanto devastata dai raid aerei e dette un contributo fondamentale alla [...]

Anche a Parigi meno tasse non vuol dire meno debito

5 maggio, 2019|FRANCIA|

Si potrebbe titolare “L’eterna guerra fra tasse e spesa pubblica”, psicodramma politico ad ogni latitudine. Non fa eccezione la Francia di Emmanuel Macron, se si studia l’esito del grande dibattito nazionale avviato per dare risposte alla crisi/rivolta dei gilet gialli. Sarebbe riduttivo dire che la montagna abbia partorito un topolino, dato che alla consultazione ha partecipato [...]

Ora e sempre resistenza?

25 aprile, 2019|CULTURA|

C’è un Paese che celebra il 25 aprile, la liberazione dal Nazifascismo, la Resistenza che seppe unire comunisti, cattolici, liberali, radicali, tutti coloro che avevano a cuore la democrazia e la rinascita, la dignità dell’Italia. Ma quanto è grande questo Paese oggi nel grande mare dell’indifferenza, di generazioni che non sanno o non ricordano, di [...]

L’errore di criminalizzare Salvini

22 aprile, 2019|POLITICA INTERNA, Senza categoria|

Certo la foto di un ministro dell’interno con il mitra in mano nel giorno di Pasqua, nel giorno della strage in SriLanka, nel giorno in cui il Papa fa appello contro l’uso delle armi nelle nostre città, indigna e inquieta. Certo indigna ancora di più il fatto che la foto di Salvini sia stata postata [...]

La partita libica e il governo giallo verde versus Macron

15 aprile, 2019|INTERNAZIONALE|

Mentre il generale Haftar scatena l’offensiva alla conquista del potere in Libia, rendendo fragilissimo il processo di stabilizzazione del Paese e di unità nazionale, il governo italiano si ritrova in un vicolo cieco e non basta avere buone ragioni e legittimi argomenti per uscirne. Ha ragione il nostro ministro degli interni Salvini quando accusa, nemmeno [...]

Ruanda, l’ultimo (?) genocidio

7 aprile, 2019|Archivio|

La corrente del fiume Kagera trascinava migliaia di corpi. Mucchi di cadaveri  davanti alle chiese e sulle piazze polverose dei villaggi. Membra fatte a pezzi, di donne, vecchi, bambini. In altri luoghi, i resti erano soltanto resti, ossa e muscoli dilaniati da granate esplose dentro improvvisati campi di sterminio. La macchina di morte più efficace [...]

La verità italiana su Battisti

29 marzo, 2019|FRANCIA|

Con livore ideologico e cinica rimozione della memoria, alcuni oggi si appropriano della piena confessione di quattro omicidi e assunzione di responsabilità nella lotta armata (peraltro senza pentimento) per sbeffeggiare sinistra e intellettuali italiani per un presunto supporto alla tesi dell’innocenza e della persecuzione giudiziaria di Cesare Battisti. Tesi sbandierata in ogni ambito da intellettuali [...]

La Francia e lo scontro con l’Italia

8 febbraio, 2019|FRANCIA|

È assurdo mettere a rischio la vastissima rete di rapporti economici, culturali, militari e umani a colpi di malintesi e insinuazioni: soprattutto guardando alla Germania. In diplomazia, il richiamo del proprio ambasciatore è un forte segnale di tensione, di disagio per un torto subito, di incomprensioni. Di solito, non succede fra Paesi con una lunga [...]

30 gennaio 1979: assassinato a Milano il giudice Alessandrini

30 gennaio, 2019|CULTURA|

Quarant'anni fa, nei cosiddetti anni di piombo, veniva ucciso il giudice Alessandrini. Come cronista del Corriere della sera spettò a me il compito di descrivere una morte senza senso, di un "magistrato dal volto mite" come scrisse il collega Tobagi. Anni dopo sarà lo stesso figlio Marco a dichiarare “Gli spararono perché lavorava tanto e [...]

Ma questa è democrazia?

29 gennaio, 2019|POLITICA INTERNA|

Sono stato molto criticato per alcuni editoriali e numerose battute, più o meno scherzose o sarcastiche, contro Salvini e soci di governo. Si sostiene che un giornalista, anche nel ruolo di opinionista, dovrebbe fare coincidere l’analisi critica con l’obiettività dei fatti e dei giudizi. Un richiamo sacrosanto se fossimo di fronte a un governo «normale», [...]